Dandandin.net - English   Dandandin.it - Japanese

Che belle le modifiche unilaterali del contratto

Evidentemente, con la crisi, i manager di PayPal non potevano più permettersi di pagare giardinieri, camerieri ed autisti, quindi hanno pensato bene di modificare unilateralmente i contratti sia della prepagata PayPal sia del conto stesso.

Le modifiche in breve:

  • Dalla fine di maggio non sarà più possibile effettuare un deposito gratuito sulla prepagata PayPal (anche se era pubblicizzata con "depositi gratuiti per sempre")
  • Sono aumentate tutte le commissioni, per ricevere un pagamento pagheremo fino al 5,7% di commissione (assurdo! Anche se questa norma interessa solo i venditori, gli acquirenti devono considerare che, se le commissioni raddoppiano, il prezzo di vendita non potrà rimanere lo stesso)
  • Aumentano le commissioni sul cambio valuta, da luglio converrà scegliere di far addebitare la valuta non convertita, altrimenti pagheremo fino al 4% in più, a seconda della valuta (per esempio: se compriamo un oggetto in dollari e scegliamo di farlo addebitare in euro, PayPal si prende un ulteriore 3,5% per essersi preso il disturbo della conversione)
  • Se il venditore annulla il pagamento, non è più gratuito, ma viene trattenuta la tariffa fissa.

Ovviamente, come tutte le modifiche unilaterali, è possibile disdire gratuitamente... PayPal ha praticamente il monopolio delle transazioni online, quindi è mooolto difficile farne a meno!

Ho deciso però di disdire la carta prepagata, anche solo per principio. Facile? Assolutamente no. Ho inviato una mail a [email protected] per chiedere la chiusura immediata della carta, e la loro risposta è stata:

Gentile cliente,

ti confermiamo che,come previsto dal contratto da te sottoscritto,qualora CartaLIS si riservi la facoltà di modificare il contratto o le condizioni e le informazioni ad esso relative, il titolare della carta entro 60 gg dal ricevimento della suddetta comunicazione, potrà recedere dal contratto secondo le modalità previste all’interno dello stesso e pubblicate sul sito, senza penalità e senza ulteriori spese di chiusura. Il titolare potrà quindi richiedere il rimborso del saldo disponibile alle condizioni precedentemente praticate. Ove il Titolare non eserciti il diritto di recesso entro il termine sopra specificato, le modifiche comunicate da CartaLIS si intenderanno accettate.

Per eventuali richieste di informazioni e chiarimenti, puoi scrivere all’indirizzo e-mail [email protected]  oppure contattarci al numero di Assistenza Clienti 199.800.880*.

Ma se ho appena scritto all'indirizzo email per chiedere la rescissione!!!! Mi prendono in giro???

Nota legale: l'autore di questo articolo non ha un conto con PayPal, quindi non viola il nuovo articolo 4.5 del contratto in cui si vieta di qualificare negativamente i servizi offerti di PayPal

Pubblicità nei compiti

Ho visto un compito di italiano per stranieri. Il testo era qualcosa del genere:

In più di 215 uffici postali in tutta Italia trovi aree dedicate alle offerte PosteShop, dove puoi visionare e acquistare direttamente una selezione dei prodotti di cartoleria, libri con sconto del 15% sul prezzo di copertina, cd musicali, film, merchandising di Poste Italiane, giochi per bambini, SIM PosteMobile e cellulari, ricariche telefoniche, ricariche Digitale Terrestre Mediaset Premium e carte telefoniche internazionali ricaricabili oltre a tanti prodotti studiati per te e per le tue esigenze.

E le domande erano tipo:

  • Le aree PosteShop sono disponibili in tutti gli uffici postali?
  • Cosa si può acquistare in un negozio PosteShop?
  • Se volessi avere un nuovo numero PosteMobile, potrei averlo in un negozio PosteShop?

ecc...

Altro che pubblicità occulta, questa è proprio pubblicità palese! In qualsiasi altro paese si sarebbe gridato allo scandalo....

L'affidabilità del traduttore automatico

Il Disinformatico oggi segnala una perla di saggezza sul sito del ministero dell'istruzione.

Evidentemente il ricercatore universitario di biotecnologie agrarie dell'università di firenze (c'è pure il caso che lo conosca) che ha scritto il bando, non sapeva l'inglese (d'altronde a biotecnologie l'esame obbligatorio di inglese è solo del livello europeo A2 - livello elementare - sa descrivere in termini semplici gli aspetti della sua vita) e quindi ha tradotto usando il traduttore di Google.

Fatto sta che il titolo "Dalla pecora al pecorino" è stato tradotto in "From sheep to Doggy Style" (=Dalla pecora alla pecorina)

Questo è il testo del bando originale sul sito MIUR:

The project represents the implementation of a study at the local level already achieved by an individual dairy producers and confer, is developed through the use of components for the detection and recording of events, apply a methodology that uses hardware and software between their integrated.
Each collection rounds is uniquely identified through the development of a communication protocol based on GPS technology, with the possibility of recognition of the coolant tank manufacturers, tank truck and tank at the dairy.

Questo è il testo del bando in italiano che io ho tradotto in automatico usando il traduttore di Google: (in grassetto le modifiche)

The project represents the implementation of a study at the local level already achieved by an individual dairy producers and confer, is developed through the use of components for the detection and recording of events, applied a methodology that uses hardware and software between their integrated.
Each collection rounds is uniquely identified through the development of a communication protocol based on GPS technology, with the possibility of recognition of the coolant tank manufacturers, tank trucks and tank at the dairy.

(Si, la traduzione è sbagliata e incomprensibile)

C'è un motivo se le traduzioni su Dandandin.net le faccio a mano...

Far polemica tanto per far polemica

Sta girando su Facebook una foto di Alemanno che butta sulla neve del sale da cucina.

Il titolo dell'articolo è "Foto Choc di Alemanno" e l'articolo dice:

Il sale però non è esattemente il sale che servirebbe per proteggersi dal gelo. E' – ehm – sale da cucina. Incredibile. Guardare per credere

Beh? La differenza tra il sale "antigelo" e il sale da cucina sta solo nel prezzo; il primo è più economico in quanto, proveniendo dal fondo della salina, è sporco di terra.

Che choc!!! Invece di usare sale da 50 euro a tonnellata, ne usa uno che costa 90! 

Evidentemente le scorte di sale "antigelo" erano terminate, ma non ci vedo nulla di scandaloso. Ma siamo in Italia e far polemica è l'attività preferita dai giornalisti, evidentemente... 

Come si dice "vada a bordo, cazzo" in giapponese

Sono iscritto a una newsletter giapponese (mail magazine => mailmaga => メルマガ) che ogni tanto invia frasi bilingua italiano-giapponese

La frase di oggi è:

Vada a bordo, cazzo! [ヴァダ ア ボるド、カッツォ!]

船に乗りなさい、クソッタレ!

Relativa alla famosa telefonata tra il comandante Schettino e il comandante Gregorio De Falco, che ormai ha fatto il giro del mondo

Passereste un test di Italiano per Giapponesi?

La nostra amica Aki nei giorni scorsi ha scritto una serie di guest post in italiano per prepararsi ad un esame.

Non esercitando più la lingua da molto tempo, l'esame è stato molto difficile.

Riuscireste a passarlo?

Ho ricopiato il test e l'ho reso interattivo come per i quiz di Giapponese.

Clicca qui per iniziare il test di italiano!

Com'è andato il test?

La politica italiana influenza anche gli studenti Giapponesi

Tempo fa, per divertimento mi iscrissi a una メルマガ giapponese (si legge MERU MAGA). Meru sta per mail, e MAGA è l'abbreviazione di magazine. Una mailing list, insomma. Il sito dove la trovai era su Geocities, ormai chiuso, pace all'anima sua, ma, sporadicamente continuo a ricevere qualche messaggio su come parlare italiano.

La frase del giorno è...

毎朝鏡の前で髪をとかそうとしたら、自分の頭を見て一日が台無しですね!

che in italiano si pronuncia:

[トゥッタラマッティーナ セヴァアペッティナーるスィダヴァンティアッロ スペッキオ、スィヴェデ エ スィエジァろヴィナートラジォるナータ]

Ovvero: "Tutta la mattina se va a pettinarsi davanti allo specchio, si vede e si è già rovinato la giornata!"

Uhm, dove ho già sentito questa frase?

ilgiornale.it/interni/lo_show_provocatore_professione/

A parte il fatto che essendo Carlomagno "il Paolini della politica", come lo definisce l'Unità, e quindi, dato che lo conoscevano bene, potevano buttarlo fuori a calci ben prima che la conferenza iniziasse, che bella figura ci facciamo noi italiani... il premier che insulta un (sedicente) "giornalista", e il suo insulto viene preso come esempio di frase modello.

Ci sarebbe da ridere...

Vabbè, dato che ci siamo, restiamo in tema con le lezioni di giapponese che faccio, e analizziamo la frase in Giapponese provando a capirla:

Prima di tutto aggiungiamo i furigana alla frase, separando le parole:

毎朝(まいあさ) (かがみ)(まえ)(かみ) を とかそうとしたら、自分(じぶん)(あたま)()一日(いちにち)台無(だいな)しですね!

Se usiamo Firefox ci accorgiamo subito che Internet Explorer nel gestire i tag html dei furigana è molto superiore, ecco uno screenshot:

Che bello, in almeno una cosa, Internet Explorer è superiore rispetto alla concorrenza! Wow!

Ok, tornando in tema:

毎朝(まいあさ) vuol dire "tutte le mattine"

(かがみ) vuol dire specchio, の indica la possessione, (まえ), vuol dire davanti, で indica che l'azione si svolge in quel luogo; quindi, "nel davanti dello specchio"

(かみ) vuol dire capelli, を indica l'azione, とかそうとしたら "se si pettina"

自分(じぶん) vuol dire "se stesso", の indica sempre la possessione, (あたま) è la testa, を è l'azione, ()て, guardare; "la testa di se stesso guarda"

一日(いちにち) = l'intera giornata, が indica che l'intera giornata è il soggetto della frase, 台無(だいな)しですね! = completamente rovinata

Quindi, "tutte le mattine, se si pettina davanti allo specchio, vede la propria testa, e l'intera giornata è rovinata!"

Solo in Italia: i colpevoli vengono lasciati liberi e gli innocenti vengono condannati.

Ecco un altro colpo mortale alla libertà di pensiero, come avevo detto proprio nello scorso post.

Vi ricordate quel video di quattro anni fa del bullismo su un ragazzo affetto da sindrome di Down? Dopo 2 ore dalla segnalazione a Google, il video fu immediatamente rimosso, dopo due ore (come accade sempre).

Ma non è stato abbastanza, evidentemente. Quattro dirigenti Google sono stati portati in tribunale per diffamazione e violazione della privacy.

Secondo l'accusa, Google dovrebbe visionare manualmente tutti i video che vengono caricati sulla piattaforma. Peccato che su Youtube, ogni minuto, vengono caricate 20 ore di filmati...

Per questo, praticamente tutti i siti di video sharing, hanno un simpatico pulsante come questo:

Premendo su segnala, una persona controllerà che il video effettivamente sia da togliere.

Condannare Google per aver reso disponibile il video su internet, è un fatto gravissimo che crea un pericolosissimo precedente!

Infatti, sarebbe come se venisse commesso un omicidio in un centro commerciale, il criminale ne uscisse quasi pulito, e il titolare del supermercato venisse condannato in quanto non ha controllato che ogni cliente fosse con buone intenzioni!!!

Inoltre, sono stati chiesti 150mila euro di danni materiali e 150mila euro di danni morali. A chi? Ai veri colpevoli? Macché! Loro se la sono cavata con solo 10 mesi di volontariato presso un'associazione per disabili! I danni e la condanna vera e propria la deve scontare Google! Ma come???

Assurdo!

Se la sentenza fosse confermata in appello, sarebbe un disastro per l'Internet italiano! Sapete come risolverebbero il problema del controllo preventivo di tutto ciò che viene immesso in rete Google, Facebook e tutti gli altri? Semplice: "Siamo spiacenti, ma il servizio non è disponibile in Italia"

E noi ci troveremmo con un Internet castrato, al pari di Iran e Cina (anzi, peggio)

Il problema principale è che, dal mondo politico non arrivano segnali positivi.

Barbara Saltamartini, responsabile delle Pari opportunità del Pdl, dice: "Con una sentenza giusta e di grande sensibilità il Tribunale di Milano ha finalmente sancito che Internet non puo' essere una terra di nessuno dove la dignità delle persone viene calpestata senza alcun controllo. Chi gestisce motori di ricerca deve operare una vigilanza. Anzi, tale vigilanza deve essere, a mio avviso, tanto piu' rigorosa quanto piu' il motore di ricerca e' esteso e diffuso."

Vigilanza vuol dire censura preventiva? In effetti per RapeLay si parlava di OSCURARE i siti stranieri (a centinaia!), e anche per il recente fatto del gruppo su Facebook "Giochiamo a tiro al bersaglio con i bambini down", si parla di OSCURARE, di ricorsi alla Polizia Postale, filtri, e tante altre cose poco democratiche. Che poi, come ha ammesso la Polizia Postale stessa, Facebook ha rimosso il gruppo violento dopo poche ore dalla segnalazione.

Il presidente dei senatori del Pdl, Maurizio Gasparri dice: ''Perche' Google non ha, infatti, vigilato e collaborato per rimuovere in modo tempestivo contenuti violenti?"

Beh, Google ha rimosso il video dopo 2 ore dalla segnalazione del contenuto inappropriato, ed è stata essenziale nell'individuare il colpevole. Senza il contributo di Google, i veri colpevoli sarebbero rimasti impuniti!

Italia e Cina sempre più simili. Censura anche da noi.

Andare su Internet in Cina è qualcosa di incredibilmente frustrante: troppi siti sono censurati e irraggiungibili. Il DNS (ho spiegato che cos'è all'inizio della lezione 3.3), è "avvelenato", per rimuovere "siti scomodi".

E cosa c'entra l'Italia con la censura? Non è un paese libero?

Da pochi giorni, non più. La stessa tecnologia che viene usata a fin di bene per filtrare i siti pedopornografici e "a fin di bene" per filtrare i siti di gioco d'azzardo, adesso filtra the pirate bay in Italia.

Questo è un disastro! Non è mai successo che, a scopo preventivo, venisse inibito a tutti gli italiani di andare su un sito internet fuori dall'italia!

Ma vabbé, direte voi, ormai the pirate bay è un sito inutile, non contiene più torrent, da quando è statocondannato in Svezia.

Il problema principale è che piano piano, altri siti "scomodi", si aggiungeranno al "sequestro preventivo", e ci troveremo in un internet a livello cinese!

Drunkendonkey? Scomodo! Censurato! Un sito di estremisti politici? Censurato! Youtube pubblica il grande fratello minando la stabilità economica di Mediaset? Censurato!

Pagina 2 di 3 << < 1 2 3 > >>


Statistiche

  • Interventi (357)