Dandandin.net - English   Dandandin.it - Japanese

Springpad per BlackBerry 10

Come avrete letto nei miei scorsi post, sono un patito di Springpad.

Sfortunatamente, per ora non c'è l'app di Springpad per BlackBerry 10, quindi sono rimasto un po' appiedato.

Certo, BlackBerry 10 si integra nativamente con Evernote, sincronizzando automaticamente le note, i promemoria e le note vocali, ma a me Evernote non piace.

Per fortuna, come ho scritto nel post precedente, è possibile installare la maggior parte delle applicazioni per Android.

Ecco qua come funziona Springpad su BlackBerry 10:

Purtroppo, ha due limitazioni importanti:

  1. Per ora i "condividi" sono confinati all'interno del sottosistema Android. Quindi, potete condividere pagine e notizie da e verso altre app Android, come Taptu, ma non potete condividere da e verso le app "native". Questa limitazione, però, dovrebbe essere rimossa con l'arrivo di BlackBerry 10.2, tra un paio di mesi.
  2. Non supporta le notifiche push:

Per ora mi accontento, se voglio fare un "condividi", lo posso comunque fare a mano con il copia e incolla, e non faccio un gran uso delle notifiche.

Se volete provarlo, scaricate Springpad già convertito e caricatelo a mano sul vostro device seguendo questa guida:

Springpad 4.0.3

Springpad 4.0.4

Springpad 4.0.5 (viene erronamente riconosciuto come un widget e non viene convertito correttamente)

Come installare applicazioni Android su BlackBerry 10

demoSe avete un telefono con BlackBerry 10, come lo Z10 o il Q10, sentirete la mancanza di qualche app: d'altronde il sistema operativo è stato lanciato al pubblico meno di tre mesi fa, quindi, eccetto per le app superpopolari come Twitter, Facebook, e similari, c'è qualche carenza.

Se a lungo termine il problema sarà sicuramente risolto grazie al fatto che le app per BB10 possono essere programmate praticamente con qualsiasi linguaggio di programmazione, a breve termine il problema rimane, come facciamo?

Fortunatamente, all'interno del sistema operativo c'è un simulatore di Android 2.3 (sarà aggiornato a Jelly Bean tra pochi mesi)

Possiamo metterci le app che vogliamo?

La risposta è sì!

Ci sono alcune limitazioni, in particolare non funzionano:

  • Le app che accedono direttamente all'account di Google senza chiedere la password (es: Gmail, Google+, app che usano la protezione antipirateria di Google Play)
  • Le app che gestiscono rubrica e/o sms
  • Launcher (li potete installare ma, se lo fate, perderete la possibilità del multitasking sulle app Android)
  • Widget e Live wallpaper (senza launcher erano comunque inutili)
  • App che gestiscono Rete e APN
  • App che contengono molteplici app (come per esempio le ultime versioni di Google Maps, che contengono 4 app)
  • App che si interfacciano con Google Maps (a meno che non installiate Google Maps)
  • App che installano o disinstallano pacchetti
  • App che si interfacciano direttamente con il sistema audio (Skype, Shazam, Videogames)
  • Tastiere virtuali

In generale, la maggior parte delle app funzionano, per i giochi la probabilità è un po' più bassa, ma provare non costa niente wink


Prima parte: trovare l'APK dell'app Android


Se avete un telefono/tablet con Android vi basta usare ES File Explorer per recuperarlo, altrimenti potete usare BlueStacks, ma ci sono decine di altri metodi, possiamo discuterne sul forum.


Seconda parte: convertire l'APK di Android in un BAR di BlackBerry 10


Per convertire l'app, potreste seguire la via lunga, registrarvi come programmatori, installare una marea di programmi a linea di comando e bestemmiare per un weekend intero, oppure potreste semplicemente usare il servizio automatico offerto da  apk2bar.unker.net.

Esatto, basta dare in pasto il vostro APK al sito http://apk2bar.unker.net/ e in pochi minuti vi ritroverete il BAR pronto per l'uso laugh


Terza parte: attivare la modalità sviluppo
 

Aprite le impostazioni e selezionate "Protezione e privacy"

Adesso, selezionate "Modalità sviluppo"

Selezionate "Utilizza modalità di sviluppo"

Adesso sarete forzati ad impostare una password per il vostro dispositivo: infatti, quando la modalità di sviluppo è abilitata è possibile aggiungere, lanciare, terminare, "spiare" le app, il browser e, in alcuni casi, modificare il loro comportamento: se fosse possibile abilitarlo senza password sarebbe pericoloso.


Quarta parte: installare il nostro BAR


Una volta che avete attivato la modalità di sviluppo sul vostro dispositivo, potrete installare tutte le applicazioni che volete.

Installate questa estensione di Chrome, scrivete l'indirizzo IP nelle opzioni (se non lo conoscete, seguite questa guida) e poi accedeteci scrivendo come indirizzo https://indirizzo.ip/  (ricordatevi di mettere la S dopo http)

Scrivete la vostra password, ed adesso potrete installare tutti i BAR che volete!

Se non avete capito bene, discutiamone sul forum.

Come avere KeePass sincronizzato automaticamente su BlackBerry 10

Usate KeePass e avete uno smartphone con BlackBerry 10?

Sapete che potete sincronizzare il database delle password automaticamente con il computer via Dropbox?

Come fare?

Vi serve:

  1. KPD, è una versione leggermente modificata di KeePassDroid (codice GPL qui)
  2. OI File Manager, è un gestore di file che si integra con KPD/KeePassDroid
  3. Uno smartphone con BlackBerry 10

Come facciamo?

Semplicissimo!

  1. Mettiamo il nostro database di KeePass in una cartella a caso di Dropbox
  2. Apriamo KPD e clicchiamo l'icona "sfoglia cartelle"
  3. Si aprirà OI File Manager
  4. A questo punto, clicchiamo in alto, sull'ìcona della casa, accanto all'icona della scheda SD
  5. Andiamo in ACCOUNTS, poi 1000, e poi SHARED
  6. All'interno ci sarà la nostra cartella di Dropbox: l'integrazione nativa con il sistema operativo scaricherà il file su richiesta, apportando eventuali modifiche, se necessario.
  7. Se volete avere l'accesso offline al file, vi basterà aprire il file manager di BlackBerry, selezionare il file di Dropbox, tenerlo a premuto a lungo e "stellarlo": in questo modo sarà sincronizzato automaticamente, via Wi-Fi o anche via 3G, se glielo avete detto.

Qual è il miglior rasoio elettrico?

Una mia amica vorrebbe regalare un rasoio elettrico a suo padre, come regalo, ma, essendo una ragazza, non ha idea di quale sia buono e quale lo sia meno. Quando ho vissuto in Giappone, il mio rasoio tedesco si ruppe, e quindi feci una lunghissima ricerca comparativa tra i vari negozi per comprare quello col miglior rapporto qualità/prezzo.

Le ho scritto una mail lunghissima, poi mi sono reso conto che, se avessi reso pubblico il tutto, sarebbe potuto essere utile a qualcuno.

Praticamente, le marche da prendere in considerazione sono solo tre: Braun, Philips e Panasonic (ho modificato la ricerca per nascondere gli epilatori femminili). Altre marche costano di meno ma dopo 2-3 anni, quando dovrete cambiare la lama, sarà un'impresa trovarla!

I Braun e i Panasonic hanno la lama lineare, mentre i Philips ce l'hanno circolare. Che differenza c'è? Lo vedremo tra  un secondo.

Che cos'è importante da avere in un rasoio, secondo me:

  1. Resistente all'acqua - in questo modo è MOLTO più facile pulirlo, lo schiaffate sotto il rubinetto e lo sciacquate.
  2. A batteria - Radersi attaccati ad un filo della corrente è molto scomodo: il mio vecchio rasoio era uno di quelli. Comunque, oggigiorno quasi tutti i rasoi sono a batteria, l'ìmportante è che abbiano una batteria al litio, che dura di più nel tempo e non si scarica se inutilizzata.
  3. Un tagliabasette/trimmer o una fila di lame per tagliare i peli più lunghi: se non vi radete tutti i giorni, i peli saranno troppo lunghi per essere tagliati dalle lame normali.

Quello che ho comprato in Giappone è simile a questo:

Il modello mio non è esattamente il Panasonic ES-RF31, perché in Giappone hanno codici differenti e poi questa fascia di prodotti viene marchiata "National". In Italia costa un sacco di soldi, in Giappone l'ho pagato meno della metà.

Perché l'ho scelto:

  1. Ha una lama aggiuntiva tra le lame laterali per tagliare i peli più lunghi - perfetto per chi non si rade tutti i giorni
  2. Ha il tagliabasette
  3. Ha un indicatore di carica
  4. Waterproof
  5. Ha una batteria al litio

Quello che ho comprato in Giappone ha anche la testa basculante per seguire le curve facciali, ma in Italia un modello che ha una tale funzione ha un costo spropositato, 160 euro! E il modello superiore, in America costa 40 euro!

Se no, se vi piacciono le lame circolari, questo è il migliore:

Anche qui lo stesso discorso detto in precedenza: costa quasi il doppio di quello venduto in America! Capisco che c'è IVA e tasse, ma possibile che noi italiani ci becchiamo sempre aumenti di prezzo incomprensibili??? Comunque, ha il tagliabasette, è waterproof, ha la batteria al litio, ma ha un grosso difetto: non rade bene se non ti radi quotidianamente.

In compenso, secondo me, la lama circolare è più comfortevole rispetto al Panasonic. Ma se un giorno ti dimentichi di usarlo, la volta successiva devi ripassare con la lametta: non mi piace l'idea perché alla fine non lo usi mai.

Se volete risparmiare, c'è il PT725 , ma non ha il tagliabasette. Se no c'è anche il PT715 , ma non è a batteria: per risparmiare solo 5 euro rispetto al PT725, non ha senso.

Se volete invece un Braun, consiglio questo qua:

Non ho capito se ha il tagliabasette, ma la lama centrale dovrebbe poterlo sostituire bene. Ci sono modelli più economici come il 1-130, che costa la metà, ma non lo consiglio: non sembra al livello degli altri.

Usate un antivirus?

Secondo uno studio Microsoft, un computer Windows su quattro NON ha nessun antivirus installato, facendo in modo che sia praticamente GARANTITO che sia infettato da virus entro un mese.

E voi? Usate un antivirus o vi piace il rischio/emozione di formattare tutte le settimane?

Inoltre hanno fatto un quiz dove vengono fatti vedere tutti gli antivirus falsi, quelli che ti illudono che ci sia un virus, per poi spillarti i soldi per "pulirti" il computer (anche se non c'era un bel nulla installato)

Riuscireste a passarlo? (Per chi non mastica bene l'inglese, real = reale; rogue = falso)

Per un microfono di troppo

Storia breve: quando il microfono del GameCube è collegato al Wii e si prova a far partire giochi che non lo supportano, si bloccano al logo iniziale.

Storia lunga: quando diversi anni fa andai in Giappone per la prima volta, comprai un Wii + un monte di giochi per GameCube che venivano svenduti a 100 yen cadauno (all'epoca 0,62 euro)

Tra essi c'era anche 伝説のクイズ王決定戦 (Densetsu no Quiz Ouketteisen - Il leggendario torneo dei campioni di quiz), un quiz a riconoscimento vocale dove invece di scegliere una delle quattro risposte, bisogna gridare a voce la risposta esatta, ovviamente in Giapponese e ovviamente a risposta aperta.

Ok, non ci ho mai giocato, nemmeno una volta, ma la scatola è bellina da tenere sullo scaffale... e poi c'era l'utilissimo microfono in regalo wink

I titoli che hanno bisogno del microfono sono:

  • Mario Party 6
  • Mario Party 7
  • Odama (un flipper a tema "ninja" inventato dall'ideatore dell'unico gioco per Dreamcast che usa il microfono)
  • Karaoke Revolution

All'inizio, gli unici giochi che avevo erano quelli per GameCube: quelli per Wii erano "troppo nuovi" e partivano da 2000 yen - 12 euro, quindi preferivo risparmiare e comprare 20 giochi al prezzo di uno, ahahah - non avevo nemmeno Wii Sports, perché non era in regalo con la console e costava 32 euro.

Quando sono tornato in Italia, per giocare ai giochi italiani, ho dovuto mettere il WiiKey.

Il problema è che il Wii giapponese, funziona SOLO IN GIAPPONESE!

Esatto, se io prendo la copia italiana di Wii Sports e la metto su un Wii giapponese (col modchip, perché c'è il blocco regionale), i menu vengono comunque tutti in Giapponese!!! (O in inglese, se mancano i file del giapponese)

Quindi, quando sul blog di Waninkoko ho letto del suo nuovo Region Changer, l'ho subito usato cambiando la regione del Wii a PAL.

Non l'avessi mai fatto: ho usato la beta piena di bug (definita da Marcan come semibrick) e mi sono trovato un Wii "monco" che si bloccava quando aprivi la tastiera perché andava a cercare il dizionario italiano che non era installato, che aveva i doppi canali italiano+giapponese per i vari meteo, news, ecc...

Un casino!

Alla fine, usando AnyRegion Changer ho risistemato il problema, ma nessun gioco per GameCube ha più funzionato.

Ho provato in tutte le salse, decine di MIOS differenti, TUTTI i giochi per GameCube mi si bloccavano al logo iniziale: boh...

Ho provato a caricarli con l'adattatore SD per il GameCube col vecchio SD Loader: niente

Ho provato il nuovo DIOS MIOS, per caricare i giochi da usb: niente, nessun gioco partiva

Ieri sera, mi sono detto: "basta, non c'è verso di farli funzionare", e, mentre era ancora bloccato, ho iniziato a sconnettere i controller e le memory card, incluso il microfono (che in realtà è una specie di memory card). Non appena l'ho staccato, BAM, ha ripreso a funzionare!

Ho provato tutti i giochi e funzionavano tutti!!! Che rabbia!!!

Morale: quando il microfono del GameCube è collegato al Wii (almeno: sul mio) e si prova a far partire giochi che non lo supportano, si bloccano al logo iniziale.

Evviva, adesso posso giocare a Donkey Konga!

Le avventure di Windows XP SP0

Recentemente ho installato Windows XP SP0 (la prima edizione, risalente al 2001).

Sono rimasto shockato a vedere quanto si sia evoluto, senza che noi ce ne accorgessimo. Per esempio, il Wi-fi non è supportato, così come il mio mouse bluetooth: l'installazione dice che vuole avere XP SP3 e non continua.

E quindi, una volta finito di installare, sono rimasto "appiedato", solo la tastiera funzionava.

Ma tanto basta fare Windows Update per risolvere il problema, no?

Ti piacerebbe! Ti dice che adesso è necessario XP SP3 per usarlo!

Navigo nel menu con la tastiera e dopo 10 minuti di complicazioni e centinaia di pressioni del tasto TAB, riesco a trovare XP SP3 su Google (provate ad andare su internet senza mouse: non è così facile).

Installiamolo:

Ops! Per installare XP SP3 serve XP SP1! Scarichiamolo! Eccolo qua. Peccato che il setup non funzioni, non riesce a scaricare il pacchetto dell'aggiornamento!

Continuo a Googlare, e finalmente trovo il pacchetto di rete sul sito Microsoft, ma quando clicco download:

È ora di aggiornare il tuo browser! Internet Explorer 6 non va bene, ti serve l'8. Scommetto che però quando vado ad installare l'8 mi dirà che è necessario installare prima XP SP2, quindi mi metto a cercare tra tutti i miei CD, un update che mi aveva spedito la Microsoft quando la gente ancora aveva i modem a 56k e per scaricare una bestia come XP SP2 ci sarebbe voluta una vita:

Meno male che l'ho ritrovato! Adesso posso installare XP SP2, poi XP SP3, così finalmente posso usare il mio mouse bluetooth, e finire di installare le centinaia di aggiornamenti mancanti... che dite, per stasera avrò finito?

Mi sto abituando a Metro

Avevo detto che l'interfaccia di Windows 8 e di Windows Phone mi faceva schifo, però mi ci sto abituando e mi sta piacendo, al punto che ho installato un launcher in stile per Android.

Launcher8 è eccezionale, gratuito, e si integra a perfezione con Android, i live wallpaper e i widget, mi pare molto più intuitivo. Contiene già le icone in stile e si può personalizzare in tutti gli aspetti:

 

La distruzione assoluta

Poco dopo il disastro dello tsunami in Giappone nel 2011, sono apparse le prime foto satellitari "prima e dopo", per mostrare la devastazione. Adesso, Google è entrata nella zona "vietata" a causa delle radiazioni e ha messo su Street View la distruzione.

Le immagini sono impressionanti, guardate qua.

Non è rimasto più nulla, quella che era una scuola elementare, ora è macerie. Le telecamere sono entrate anche dentro.

L'esterno, l'ingresso, la cucina, le aule del piano terra...

E anche le città più lontane dalla costa, meno colpite dall'onda distruttiva, ma comunque avvolte dalla coltre radiattiva, appaiono deserte...

Google Notebook risorge col nuovo nome di Google Keep

Esattamente come Google Reader, due anni fa, durante una "pulizia di primavera", Google uccise il suo Notebook.

Anche in quell'occasione, per me fu un disastro: ci avevo appuntato centinaia di note e ne ero diventato dipendente. Ritrovarsi, da un giorno all'altro, con tutte le mie note "importate" in un unico, gigantesco, inutilizzabile, file di word mi ha fatto arrabbiare non poco!

Meno male che poi ho trovato Springpad e mi trovo benissimo...

Indovinate cosa? Oggi lo ritirano fuori, ma con un nome differente!

Che bello! Utile!

Scusate, ma io non mi fido più, magari mi abituo ad usarlo quotidianamente per tenere le mie note e poi, BANG, viene fatto sparire nuovamente

Pagina 4 di 36 << < 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 20 > >>


Statistiche

  • Interventi (357)