Dandandin.net - English   Dandandin.it - Japanese

Che succederebbe se...?

L'autore di XKCD, una webcomic "scientifica" ha creato un nuovo blog, "What if..." (=Che succederebbe se...) dove illustra domande assurde proposte dai lettori.

La domanda con cui inizia è "Che succederebbe se uno provasse a colpire una palla da baseball lanciata quasi alla velocità della luce?"

La cosa bellina è che risponde in maniera sia scientifica sia divertente:

 

Le major discografiche non hanno ancora capito come gira il mondo

Leggendo un articolo su Repubblica, appare proprio evidente come le major discografiche pensino di essere ancora negli anni '70.

Sto parlando di Payphone, dei Maroon 5.

In America è stata pubblicata su iTunes il 16 aprile, realizzando quasi 500mila download nella prima settimana.

Invece in Inghilterra hanno deciso di pubblicarla il 17 giugno, come se al giorno d'oggi la musica tornasse dalle indie verso il vecchio continente a bordo di una caravella spinta dal vento.

Cos'è successo?

Che una cover, pubblicata il 17 aprile, è entrata nella top10 delle vendite prima ancora che il brano ufficiale fosse disponibile!

Le motivazioni dell'attesa sono un mistero.

Che sia per proteggere le vendite dell'album collegato? Oppure per una campagna di marketing?

La morale è: se la gente vuole PAGARE una canzone, perché negarglielo???

Altrimenti la gente è obbligata a scaricare l'mp3 da eMule 3 mesi prima del rilascio ufficiale... che non si azzardino a dire che la pirateria influisce negativamente sulle vendite allora!

Firefox 13 non funziona tramite desktop remoto

Vi capita di usare Windows tramite Desktop Remoto?

Se si, avrete notato che, dopo l'ennesimo aggiornamento di Firefox dove apparentemente non è cambiata una virgola, non è più possibile aprirlo.

Come facciamo?

Il problema risiede nel fatto che Firefox 13 (o 14 se leggete questo articolo domani, o 18, se leggete questo articolo tra un mese) vuole usare l'accelerazione hardware della scheda video, ma si sono dimenticati che, tramite desktop remoto, la scheda video è virtuale, quindi l'accelerazione hardware non funziona, facendo bloccare Firefox all'avvio...

Il problema lo risolviamo in due pratici step:

Avviare Firefox in modalità provvisoria

Prima, nel menu start c'era un'icona "Firefox (modalità provvisoria)", poi hanno avuto la bella idea di renderlo molto più intuitivo. Per avviarlo in modalità provvisoria dovrete premere SHIFT (su Windows) o OPTION (su Mac), (su Linux invece è un comando da terminale, perché è più bello).

Come ho fatto a non pensare che premendo SHIFT all'avvio lo facesse caricare in modalità provvisoria??? È così OVVIO!!!

Non spuntate nessuna casella, altrimenti resetterete tutte le impostazioni!!! Premere semplicemente continua!

Ps: se dice che Firefox è già avviato, chiuderlo tramite task manager.

Disabilitare l'accelerazione hardware di Firefox

A questo punto, Firefox si sarà avviato, andate su Opzioni=>Tab Avanzate=>Tab Generale=>Utilizza l'accelerazione hardware

Fatto! Firefox funzionerà di nuovo!

Che belle le modifiche unilaterali del contratto

Evidentemente, con la crisi, i manager di PayPal non potevano più permettersi di pagare giardinieri, camerieri ed autisti, quindi hanno pensato bene di modificare unilateralmente i contratti sia della prepagata PayPal sia del conto stesso.

Le modifiche in breve:

  • Dalla fine di maggio non sarà più possibile effettuare un deposito gratuito sulla prepagata PayPal (anche se era pubblicizzata con "depositi gratuiti per sempre")
  • Sono aumentate tutte le commissioni, per ricevere un pagamento pagheremo fino al 5,7% di commissione (assurdo! Anche se questa norma interessa solo i venditori, gli acquirenti devono considerare che, se le commissioni raddoppiano, il prezzo di vendita non potrà rimanere lo stesso)
  • Aumentano le commissioni sul cambio valuta, da luglio converrà scegliere di far addebitare la valuta non convertita, altrimenti pagheremo fino al 4% in più, a seconda della valuta (per esempio: se compriamo un oggetto in dollari e scegliamo di farlo addebitare in euro, PayPal si prende un ulteriore 3,5% per essersi preso il disturbo della conversione)
  • Se il venditore annulla il pagamento, non è più gratuito, ma viene trattenuta la tariffa fissa.

Ovviamente, come tutte le modifiche unilaterali, è possibile disdire gratuitamente... PayPal ha praticamente il monopolio delle transazioni online, quindi è mooolto difficile farne a meno!

Ho deciso però di disdire la carta prepagata, anche solo per principio. Facile? Assolutamente no. Ho inviato una mail a [email protected] per chiedere la chiusura immediata della carta, e la loro risposta è stata:

Gentile cliente,

ti confermiamo che,come previsto dal contratto da te sottoscritto,qualora CartaLIS si riservi la facoltà di modificare il contratto o le condizioni e le informazioni ad esso relative, il titolare della carta entro 60 gg dal ricevimento della suddetta comunicazione, potrà recedere dal contratto secondo le modalità previste all’interno dello stesso e pubblicate sul sito, senza penalità e senza ulteriori spese di chiusura. Il titolare potrà quindi richiedere il rimborso del saldo disponibile alle condizioni precedentemente praticate. Ove il Titolare non eserciti il diritto di recesso entro il termine sopra specificato, le modifiche comunicate da CartaLIS si intenderanno accettate.

Per eventuali richieste di informazioni e chiarimenti, puoi scrivere all’indirizzo e-mail [email protected]  oppure contattarci al numero di Assistenza Clienti 199.800.880*.

Ma se ho appena scritto all'indirizzo email per chiedere la rescissione!!!! Mi prendono in giro???

Nota legale: l'autore di questo articolo non ha un conto con PayPal, quindi non viola il nuovo articolo 4.5 del contratto in cui si vieta di qualificare negativamente i servizi offerti di PayPal

Kickstarter è una truffa?

Risposta breve: no, anche nel caso in cui non ti mandino niente.

Risposta lunga: Kickstarter è un sito dove alcuni inventori cercano investitori per far partire la propria impresa. Come funziona?

Chi ha un idea fa un progetto, calcola le risorse di soldi e di tempo di cui ha bisogno, realizza un prototipo e un video accattivante per promuovere la sua idea.

Chi rimane colpito dall'originalità dell'idea può contribuire con dei soldi, se il progetto diventa abbastanza popolare da raggiungere il suo obiettivo in un arco di tempo stabilito, allora sarà finanziato, altrimenti i soldi saranno restituiti automaticamente.

Per ringraziare gli investitori, ogni progetto può stabilire qualche soglia; per esempio dire: "a chi finanzia più di 200 euro invierò il prodotto finito".

Capita però di fare confusione e pensare che sia come Amazon, che il prodotto sia quasi finito (se lo fosse, perché chiedere soldi per la ricerca&sviluppo?) e pronto per essere spedito. Invece il prodotto esiste solo sulla carta, e ha bisogno di soldi per passare nella fase di produzione. Chi paga, non sta acquistando il prodotto, ma aiuta l'inventore a superare gli ostacoli economici e a portare sul mercato la sua invenzione. (E poi, come tutti gli investimenti, sarà ricompensato in qualche modo, per esempio ottenendo il prototipo in anteprima a prezzo scontato, o altro)

Facciamo un esempio:

Gli ZionEyez, una videocamera HD integrata in un paio di occhiali. La produzione sarebbe dovuta partire ad ottobre, invece ad aprile stanno ancora cercando di risolvere un problema con l'usura dei cavi nella cerniera delle stanghette, e la parte elettronica è ancora in alto mare.

Gli acquirenti investitori sono su tutte le furie, prendo un commento in italiano:

.... questo ZionEyez Team è mica di Napoli ?
pronto ad accodarmi ad un eventuale class action contro questo gruppo in odore di truffa, saluto tutti i truffati, io penso che perderò i miei 300€, ...... [...]
is this ZionEyez Team of Naples?
ready to line up me to an eventual one class action against this group in swindle odor greet all the swindled ones, I think that I will lose mine 300€ [...]

A parte la discutibilissima traduzione in inglese "made in Google", addirittura rivolgersi agli avvocati? Per 300 euro? E la parcella legale chi la paga? In un recente caso relativo a un furto di numeri di carte di credito, le 11 vittime sono state risarcite di 1925 dollari, ma al costo di 600mila dollari per gli avvocati dell'accusa e 2 milioni di dollari per la difesa.

Odio il Corriere della Sera Mobile

Con la concentrazione di tablet e smartphone che c'è casa mia, non navigo quasi mai dal computer, eccetto quando devo fare cose troppo lunghe o scrivere su Dandandin.

Navigando succede sempre di trovare un link interessante sul Corriere della Sera tipo "Nuovo scandalo con Tizio, Caio s'è dimesso!", e allora sono tentato di aprirlo, ma cosa succede?

Mi ritrovo sulla home page, senza avere la minima idea di come fare a ripescare la notizia che cerco!

Ma quelli del Corriere della Sera hanno mai provato a navigare sul loro sito usando un cellulare? Non hanno mai visto quant'è frustrante "rimanere abboccati all'amo" senza avere la possibilità di leggere anche solo il titolo della notizia?

Mah... ho riassunto in una vignetta adattata dall'originale in inglese di xkcd quello che succede...

È uno dei pochi siti rimasti in Italia che continua ad avere un comportamento del genere...

Gli scherzi di Google 2012

Sicuramente li avrete già visti, ma elenco gli scherzi che Google ha fatto per il primo d'aprile:

L'affidabilità del traduttore automatico

Il Disinformatico oggi segnala una perla di saggezza sul sito del ministero dell'istruzione.

Evidentemente il ricercatore universitario di biotecnologie agrarie dell'università di firenze (c'è pure il caso che lo conosca) che ha scritto il bando, non sapeva l'inglese (d'altronde a biotecnologie l'esame obbligatorio di inglese è solo del livello europeo A2 - livello elementare - sa descrivere in termini semplici gli aspetti della sua vita) e quindi ha tradotto usando il traduttore di Google.

Fatto sta che il titolo "Dalla pecora al pecorino" è stato tradotto in "From sheep to Doggy Style" (=Dalla pecora alla pecorina)

Questo è il testo del bando originale sul sito MIUR:

The project represents the implementation of a study at the local level already achieved by an individual dairy producers and confer, is developed through the use of components for the detection and recording of events, apply a methodology that uses hardware and software between their integrated.
Each collection rounds is uniquely identified through the development of a communication protocol based on GPS technology, with the possibility of recognition of the coolant tank manufacturers, tank truck and tank at the dairy.

Questo è il testo del bando in italiano che io ho tradotto in automatico usando il traduttore di Google: (in grassetto le modifiche)

The project represents the implementation of a study at the local level already achieved by an individual dairy producers and confer, is developed through the use of components for the detection and recording of events, applied a methodology that uses hardware and software between their integrated.
Each collection rounds is uniquely identified through the development of a communication protocol based on GPS technology, with the possibility of recognition of the coolant tank manufacturers, tank trucks and tank at the dairy.

(Si, la traduzione è sbagliata e incomprensibile)

C'è un motivo se le traduzioni su Dandandin.net le faccio a mano...

Come avere un account Dropbox da 7.50 GB gratis

La nuova beta di Dropbox per Android e per Win/Mac/Linux importa automaticamente le foto in una cartella online "Camera Import", per il backup. È molto comodo ritrovarsi sul computer, in automatico, le foto appena scattate dal cellulare.

Inoltre, per chi prova la beta, l'account viene aumentato fino a 5GB, man mano che vengono scattate foto. Potremmo far crescere il nostro account di 5GB scattando foto man mano, oppure potremmo usare questo trucchetto che ora descriverò:

  1. Registratevi a Dropbox usando questo link. (Partirete con un account da 2.25 GB invece che 2 GB)
  2. Scaricate la beta di Dropbox, avrete altri 500mb in più
  3. Installate la beta su Windows (non ho provato su altri OS)
  4. Trovate 5GB di filmati
  5. Copiate i filmati nella cartella DCIM/Camera del vostro cellulare o scheda SD
  6. Collega il cellulare o la scheda sd via usb
  7. Dal menu autorun di Windows scegli: Import with dropbox
  8. Attendere qualche minuto finché non va via la finestra
  9. Quando ha finito clicca con il destro nell'icona del tray (la scatola celeste) e seleziona "pause syncing"
  10. Cancella i video da Dropbox/Camera Uploads
  11. Clicca con il destro nell'icona del tray e seleziona "resume syncing"
  12. Fatto!

TNTVillage ha chiuso

Ho appena scoperto che TNTVillage ha chiuso (anche se è sempre accessibile via scambioetico.org), e per il peggiore dei motivi: furto di soldi dalle donazioni.

Pare infatti che uno dei due gestori nascondesse all'altro (titolare del sito con nome e cognome sul whois) di incassare una buona parte delle donazioni anonime (che quindi anche se non fossero state mostrate nella lista donazioni, nessuno l'avrebbe mai notato - se invece Mirco32 avesse donato 2 euro e non ritrovasse il suo nome nella lista, si sarebbe lamentato). La storia è intricata ed è disponibile sul sito, il succo della storia è che in totale sono stati sottratti ben 23000 euro nei 7 anni di attività!

(E quando il titolare del dominio se n'è accorto, è stato escluso dal sito, se non che - essendo il titolare - gli è bastato puntare i dns su google sites per riacquisirne il possesso e raccontare la sua storia  )

Per questioni di trasparenza, è stato reso pubblico il file di excel con tutte le donazioni e si evince una interessante analisi:

  • Sono stati donati 56418 euro
  • PayPal ha incassato 3439,90 euro in commissioni
  • Ci sono state 4346 donazioni (circa una e mezza al giorno)
  • La donazione preferita è di 10 euro
  • La donazione media è stata di 13 euro (non è vero che i pirati non sono disposti a pagare, allora  )
  • La donazione più alta è stata di 450 euro
  • La donazione più bassa è stata di 45 centesimi (PayPal sicuramente ringrazia - ha incassato 37 centesimi di commissione!)
  • Ci sono stati 55 pazzi che hanno donato più di 100 euro (se hai così tanti soldi da buttare, almeno dalli ai titolari dei diritti d'autore - o almeno in beneficienza...)

Ed ecco la distribuzione delle donazioni:

<ironia>

E invece, le analisi delle donazioni a Dandandin? 

Uhm... eccole:

euro 0,00

</ironia>

(Nota: è normale che io abbia ricevuto zero euro in donazioni, dato che non mi piace elemosinare)

Pagina 2 di 8 << < 1 2 3 4 5 6 7 8 > >>


Statistiche

  • Interventi (357)