Dandandin.net - English   Dandandin.it - Japanese

L'altro giorno stavo al computer mentre mia sorella stava guardando MTV alla televisione, e sento dire dal brevissimo tg di MTV: "Nokia ha stretto un accordo con Microsoft per mettere Windows Mobile (ok, adesso lo chiamano Windows Phone...) nei suoi cellulari"

Si, lo so che lo smiley è sgranato

Dopo aver avuto diversi cellulari con Windows Mobile tra cui un semisconosciuto MiTAC 8390 (distribuito in Europa come Sagem "qualcosa"; ma io lo presi a Taiwan) e un altro semisconosciuto Sharp giapponese della Willcom (che funziona su uno standard telefonico ancora più sconosciuto, il PHS), ormai ho il dente avvelenato contro Windows Mobile e soprattutto contro i suoi bug. (Ricordo infatti la prima volta che ho provato l'iPhone nell'emulatore per Mac OS - ancora non era uscito in Europa - rimasi stupito: "Ma come, un cellulare può fare tutte queste cose???" )

Vabbé, tornando nel discorso iniziale: c'è un motivo se dal 2001 in poi Windows Mobile non s'è diffuso praticamente per niente, mentre Symbian ha preso una fetta consistente di mercato, e non è il costo del cellulare, è la sua semplicità di utilizzo. Per usare un cellulare con Symbian non serve leggere il manuale, mentre per usare un cellulare con Windows Mobile c'è bisogno di una laurea in ingegneria informatica.

Poi è arrivato iPhone, e tutto è cambiato: Symbian è diventato di colpo più vecchio di 10 anni, mentre Android ha preso grosse fette di mercato grazie all'enorme numero di cellulari diversi che lo supportano.

Nokia si è quindi accorta con grande ritardo di non essere al passo coi tempi. Eppure prima c'era Symbian UIQ, la versione ottimizzata per essere usata con i touchscreen. Quanti cellulari Nokia usano Symbian UIQ? Zero. Tutte risorse sprecate. Solo Sony Ericsson ne ha rilasciati 4-5, con un successo limitato, dato che i vari P800 P900 costavano un'esagerazione (e soprattutto hanno un bug dove non vedono le memory card più grandi di 128mb...)

Quindi Nokia aveva 2 alternative:

  1. Usare un sistema operativo "già pronto"
  2. Aggiornare Symbian o Maemo/MeeGo (il sistema operativo dei tablet Nokia) a qualcosa di più moderno

Per l'opzione 2 erano decisamente in ritardo: stavano lavorando a Maemo/MeeGo da anni ed anni e ancora non è pronto per un pubblico generico

L'opzione 1 è quella più facile, ma anche quella che poteva "uccidere il marchio". A tal punto, potevano scegliere tra Android e Windows Phone (mi scusino i Bada-fanboy, ma Bada non ha speranze di arrivare a fine 2012; per webOS invece dubito che l'HP lo dia in licenza ad altri). Android però ormai lo fanno molti, troppi produttori e quindi era impossibile fare qualcosa di innovativo, specialmente senza nessuna esperienza.

Per Windows Phone... beh, da quello che ho visto è una brutta copia non rifinita di iOS, ma forse ha del potenziale. In fin dei conti ci sono solo 3-4 modelli di Windows Phone sul mercato, possono comunque proporre qualcosa di innovativo ed unico.

La scelta si rivelerà fallimentare?

E questo articolo, è troppo lungo ed articolato? Chissà...


Statistiche

  • Interventi (357)