Dandandin.net - English   Dandandin.it - Japanese

Come svegliarsi e stare tutta la mattina con il buon umore

Ho scoperto una sveglia bellissima per Android, iPhone e BlackBerry 10!

Dai creatori di UNIQLO Calendar, ecco UNIQLO WAKE UP! (UNIQLO è una catena di abbigliamento molto famosa in Giappone)

Prima di suonare, va su Internet a verificare il meteo, e suona una musica che varia a seconda del clima. E la musica è scritta da Cornelius (Keigo Oyamada) e Yoko Kanno, autrice di colonne sonore spettacolari per numerosi anime!!!

Una voce sintetica, ma musicale stile Hatsune Miku, vi dirà "Buongiorno, sono le ♫ oooottooooo ♪, è martedì, e ♫ fuooooori ♪ pioooooveeeeeeeee ♫"

È bellissimo, oggi piove ma è tutta la mattina che sto canticchiando "dan dandan din dandin, good morning, it's part-lyyyyy cloud-yyyyyyy"

Purtroppo non è esente da difetti:

  • La voce è solo in Inglese o in Cinese. Niente Giapponese??? Eppure è un'app fatta per i giapponesi!!!! In effetti la descrizione dice "アラームミュージックのボーカルは、英語、マンダリン語の2つから選択することができます。" (=L'allarme può essere impostato in inglese o in cinese)
  • È lenta da morire e ci mette un bel po' a caricare, anche se la schermata principale è un semplice sfondo colorato con l'orario e il meteo.
  • Quando esci e rientri, anche se lo fai immediatamente, per un evidente errore di programmazione ricarica tutto, di nuovo, da zero...
  • Ignora il volume dell'allarme e usa il volume del multimediale, quindi molte volte c'è il rischio che parta muto - dovrebbero fare in modo che, prima di suonare l'allarme, imposti il volume a un livello predefinito.

Scarica per iPhone, Android e BlackBerry 10 (nota: per installare su BB10, seguire questa guida. Pare che l'app sia in grado di aprirsi da sola anche con l'active frame chiuso: in teoria questo non è supportato, per essere sicuri al 100% che ci svegli, è meglio lasciarla attiva in un active frame)

Le Converse con i tacchi!

Le All Star sono tornate ad essere molto popolari in questi tempi, ma, avendo la suola piatta, non sono molto adatte per chi è basso e vuole sembrare un po' più alto.

Guardando questa compilation di pubblicità giapponesi, ho però visto che le hanno appena inventate (lo spot si trova qua)! All'interno c'è una zeppa, per aumentare l'altezza di chi le porta di qualche centimetro!

Spettacolare!

Purtroppo, come tutte le cose spettacolari, pare che sia in vendita solo in Giappone...

Come farsi rubare il telefono stando comodamente seduti a casa

(e magari nel frattempo farsi svuotare il conto)

La scorsa settimana mi hanno regalato un altro BlackBerry Z10. Avendone già uno, ho deciso di venderlo. Su ebay non ho avuto buone esperienze di recente, poi non mi va giù il fatto che alla fine loro si intaschino una bella percentuale, quindi l'ho messo su Subito.it e su ebay annunci.

Solo sette minuti dopo mi arriva un messaggio! Emozionato, lo apro subito:

Proviene da "g.....a.g.....n.....e...r....[email protected]" (uhm... che indirizzo poco sospetto: su gmail i punti vengono ignorati, è stato fatto apposta per fare in modo che l'indirizzo non sia trovabile su Google, il vero indirizzo è [email protected]) e dice "Mi interessa l'annuncio, è ancora valido?"

Rispondo da un account di posta farlocco: "Certo che l'annuncio è ancora valido, è stato pubblicato meno di 10 minuti fa"

Ed ottengo subito una risposta (da una mail diversa, [email protected]) che mi spiega che il tizio è italiano, ma per lavoro si trova ad Abidjan, ed è talmente interessato al mio Z10 da essere disposto a pagare ben 100 euro in più al prezzo da me chiesto, purché io lo spedisca subito con le POSTE ITALIANE.

Qua capisco subito che il tizio non è affatto italiano, altrimenti non mi avrebbe MAI chiesto di spedire una cosa così costosa in un paese così lontano usando le POSTE ITALIANE! wink

Comunque, rispondo "certo, invia i soldi a questa email, e ti spedisco il telefono in giornata"

Pochi secondi dopo mi arriva una mail phishing proveniente da [email protected] (c'è crisi, PayPal non può permettersi una mail professionale, deve usare yahoo mail) che mi avvisa in italiano super sgrammaticato che sono arrivati i soldi sul mio conto! Devo solo cliccare e inserire la mia password di PayPal per accettare il pagamento. wink

Fico, in questo modo il truffatore non solo si prenderebbe il mio telefono gratis, ma con la mia password di PayPal potrebbe anche fare shopping a mie spese!

Clicco il falso link nella falsa mail e mi ritrovo su un falso sito dove, inserendo la mia falsa email con una falsa password tipo "ohnocisonocascato", vedo che il falso pagamento è stato accreditato sul mio falso account, wow!

Rispondo "wow, che pagamento veloce! Te lo spedisco subito con le poste italiane, arriverà sicuramente in breve tempo"

Non capendo l'ironia, mi risponde "Grazie! Spediscilo a:

Nome: CHANTAL  KOUAKOU
Indirizzo: COCODY RUE DES PRINCES LOTTO:748
Indirizzo postale:12 BP 2479
CITTA ': ABIDJAN
PAESE: Costa d'Avorio
TEL: +225 66751492

Rispondo: Aspettalo con impazienza, arriverà

Ps: qualcuno è interessato a un BlackBerry Z10 Nero, nuovo e sigillato?

Google, al centro del tuo mondo

L'altro giorno ho installato Collusion, un'estensione per Firefox. Quello che fa è tenere traccia della navigazione Internet, per poi mostrare in un grafico la correlazione tra di essi. Ecco che cosa è venuto fuori dopo un paio di ore:

Magari non si vede bene, ma al centro del mio mondo digitale c'è Google. E nel vostro?

Alice e Kev

Rimettendo a posto i miei segnalibri, ho trovato questo blog del 2009: Alice e Kev. Storia vecchia, direte, ma è comunque interessante.

L'autore, infatti, ha creato una famiglia di senzatetto in The Sims 3, gli ha tolto tutti i soldi e li ha fatti vivere in un giardino, lasciandoli liberi di agire secondo la loro personalità digitale e scrivendo un diario delle loro avventure autonome.

Alice è una ragazzina generosa, ma timida e senza stima di sé stessa, mentre suo padre Kev è uno psicopatico antisociale che odia i bambini. Senza lavoro, senza casa e senza soldi avranno molti guai da passare...

Il blog è in inglese, ma è molto interessante seguire le evoluzioni della storia.

Come ricomprimere tanti video lasciando la data originale

In realtà questo articolo dovrebbe chiamarsi come modificare i file di una cartella lasciando la data di modifica immutata, ma nella grande maggioranza dei casi si tratta di video.

Infatti, i video in HD di oggigiorno sono IMMENSI, il mio cellulare produce video da 200 MB al minuto, se registro una decina di minuti di uno spettacolo pirotecnico, mi viene un file gigante da 2 giga, lo spazio di un film completo su DVD: è uno spreco assoluto, considerando che di solito questi video sono tremolanti, bui e con audio confuso.

In questi casi è possibile ricomprimere i video con Handbrake senza che ci sia una perdita di qualità sostanziale.

Il problema principale è che, quando io ricomprimo il video, perde la data originale di creazione/modifica, ed in alcuni casi questo è un bel problema, specialmente se vogliamo tenerli ordinati cronologicamente, per esempio come memoria di un viaggio.

È possibile modificare manualmente la data di modifica con programmi come questo, ma è un lavoro estremamente tedioso.

Come fare? Ho chiesto aiuto su SuperUser e John Siu mi ha scritto uno script in PowerShell che fa esattamente quello che volevo!

Prima di tutto dobbiamo installare PowerShell sul nostro PC.

Poi, mettiamo i file da convertire in una cartella, ed eseguiamo lo script SaveTime.ps1: lo script salverà su un file le date di creazione dei nostri video.

Adesso possiamo convertirli tutti in blocco, per esempio usando Handbrake batch encoder.

Una volta convertiti tutti i video, possiamo ripristinare la data originale eseguendo OldTime.ps1, facendo attenzione al fatto che i nuovi file si chiamino esattamente come quelli vecchi.

Se dopo la conversione l'estensione del file è diversa (per esempio: m4v diventa mp4), dobbiamo renderla uguale usando uno di questi due metodi:

  1. Modificando il file che contiene tutte le date, OldTime-record.ps1 con un "trova e sostituisci" per cambiare le estensioni del file
  2. Rinominando tutti i file col comando DOS "ren *.mp4 *.m4v"

Springpad per BlackBerry 10

Come avrete letto nei miei scorsi post, sono un patito di Springpad.

Sfortunatamente, per ora non c'è l'app di Springpad per BlackBerry 10, quindi sono rimasto un po' appiedato.

Certo, BlackBerry 10 si integra nativamente con Evernote, sincronizzando automaticamente le note, i promemoria e le note vocali, ma a me Evernote non piace.

Per fortuna, come ho scritto nel post precedente, è possibile installare la maggior parte delle applicazioni per Android.

Ecco qua come funziona Springpad su BlackBerry 10:

Purtroppo, ha due limitazioni importanti:

  1. Per ora i "condividi" sono confinati all'interno del sottosistema Android. Quindi, potete condividere pagine e notizie da e verso altre app Android, come Taptu, ma non potete condividere da e verso le app "native". Questa limitazione, però, dovrebbe essere rimossa con l'arrivo di BlackBerry 10.2, tra un paio di mesi.
  2. Non supporta le notifiche push:

Per ora mi accontento, se voglio fare un "condividi", lo posso comunque fare a mano con il copia e incolla, e non faccio un gran uso delle notifiche.

Se volete provarlo, scaricate Springpad già convertito e caricatelo a mano sul vostro device seguendo questa guida:

Springpad 4.0.3

Springpad 4.0.4

Springpad 4.0.5 (viene erronamente riconosciuto come un widget e non viene convertito correttamente)

Come installare applicazioni Android su BlackBerry 10

demoSe avete un telefono con BlackBerry 10, come lo Z10 o il Q10, sentirete la mancanza di qualche app: d'altronde il sistema operativo è stato lanciato al pubblico meno di tre mesi fa, quindi, eccetto per le app superpopolari come Twitter, Facebook, e similari, c'è qualche carenza.

Se a lungo termine il problema sarà sicuramente risolto grazie al fatto che le app per BB10 possono essere programmate praticamente con qualsiasi linguaggio di programmazione, a breve termine il problema rimane, come facciamo?

Fortunatamente, all'interno del sistema operativo c'è un simulatore di Android 2.3 (sarà aggiornato a Jelly Bean tra pochi mesi)

Possiamo metterci le app che vogliamo?

La risposta è sì!

Ci sono alcune limitazioni, in particolare non funzionano:

  • Le app che accedono direttamente all'account di Google senza chiedere la password (es: Gmail, Google+, app che usano la protezione antipirateria di Google Play)
  • Le app che gestiscono rubrica e/o sms
  • Launcher (li potete installare ma, se lo fate, perderete la possibilità del multitasking sulle app Android)
  • Widget e Live wallpaper (senza launcher erano comunque inutili)
  • App che gestiscono Rete e APN
  • App che contengono molteplici app (come per esempio le ultime versioni di Google Maps, che contengono 4 app)
  • App che si interfacciano con Google Maps (a meno che non installiate Google Maps)
  • App che installano o disinstallano pacchetti
  • App che si interfacciano direttamente con il sistema audio (Skype, Shazam, Videogames)
  • Tastiere virtuali

In generale, la maggior parte delle app funzionano, per i giochi la probabilità è un po' più bassa, ma provare non costa niente wink


Prima parte: trovare l'APK dell'app Android


Se avete un telefono/tablet con Android vi basta usare ES File Explorer per recuperarlo, altrimenti potete usare BlueStacks, ma ci sono decine di altri metodi, possiamo discuterne sul forum.


Seconda parte: convertire l'APK di Android in un BAR di BlackBerry 10


Per convertire l'app, potreste seguire la via lunga, registrarvi come programmatori, installare una marea di programmi a linea di comando e bestemmiare per un weekend intero, oppure potreste semplicemente usare il servizio automatico offerto da  apk2bar.unker.net.

Esatto, basta dare in pasto il vostro APK al sito http://apk2bar.unker.net/ e in pochi minuti vi ritroverete il BAR pronto per l'uso laugh


Terza parte: attivare la modalità sviluppo
 

Aprite le impostazioni e selezionate "Protezione e privacy"

Adesso, selezionate "Modalità sviluppo"

Selezionate "Utilizza modalità di sviluppo"

Adesso sarete forzati ad impostare una password per il vostro dispositivo: infatti, quando la modalità di sviluppo è abilitata è possibile aggiungere, lanciare, terminare, "spiare" le app, il browser e, in alcuni casi, modificare il loro comportamento: se fosse possibile abilitarlo senza password sarebbe pericoloso.


Quarta parte: installare il nostro BAR


Una volta che avete attivato la modalità di sviluppo sul vostro dispositivo, potrete installare tutte le applicazioni che volete.

Installate questa estensione di Chrome, scrivete l'indirizzo IP nelle opzioni (se non lo conoscete, seguite questa guida) e poi accedeteci scrivendo come indirizzo https://indirizzo.ip/  (ricordatevi di mettere la S dopo http)

Scrivete la vostra password, ed adesso potrete installare tutti i BAR che volete!

Se non avete capito bene, discutiamone sul forum.


Statistiche

  • Interventi (357)